Lavori

residenza
Restauro di Palazzo Ceppi in Via Arsenale, Torino, 2008 - 2012
Gli appartamenti di Casa Ceppi in via Arsenale si inseriscono nella cornice storica di un edificio di grande pregio localizzato nel centro di Torino. La casa nobiliare di impronta neogotica è un’opera di Carlo Ceppi (1887) commissionata dalla famiglia dei banchieri Ceriana-Racca, che ben esemplifica la cultura architettonica dell’eclettismo piemontese della seconda metà dell’800. Il palazzo è stato definito dai critici un’“opera d’arte totale” in linea con i criteri estetici del Romanticismo europeo; al suo interno, infatti, si intrecciano alle diverse scale: un impianto edilizio caratterizzato da una griglia razionale, un’articolazione distributiva fondata sulla netta separazione tra percorsi di rappresentanza e percorsi di servizio, sequenze decorative progettate per offrire una caratterizzazione tematica differente in ogni ambiente interno e la scelta di una severa monumentalità esterna, ingentilita da trafori in pietra e balconi di gusto veneziano, con sperimentazioni industriali di strutture portanti in ghisa e lastre sottili di Luserna nel loggiato sul cortile.
Il restauro integrale dell’edificio – fortunatamente conservatosi quasi intatto – e la sua suddivisione in più locali, in parte adibiti a residenza ed in parte ad uffici, è stato eseguito nell’assoluto rispetto dell’integrità delle singole stanze. È stato così possibile recuperare nella loro completezza i cicli decorativi delle volte, le porte interne, cornici, e sovraporte originali, i camini in marmo e in pietra, i pavimenti in legno e a mosaico.
Palazzo Ceppi ospita 14 appartamenti facilmente personalizzabili e caratterizzati da finiture di pregio ed ambienti con un alto livello di comfort, di cui 10 di tipo signorile, al primo e secondo piano, e 4 di tipo mansardato, al terzo piano nel sottotetto e nel villino.
CLIENTE: Fondo Immobiliare Città di Torino, Prelios sgr
INCARICO: Progetto architettonico, strutture e impianti sviluppati dal preliminare all’esecutivo, direzione lavori e coordinamento della sicurezza
PARTNER:
CONSULENTI: Arch. Giuliana Romano (coordinatore in fase di progetto), Diego Paltanin (acustica), Arching SrL - Stefano De Pippo (strutture-VVF), Marco Surra (impianti meccanici), Cosimo Valente (impianti elettrici)
GRUPPO DI LAVORO: Matteo Robiglio, Isabelle Toussaint, Stefano Foscarin (DL e CSE), Paolo Porporato, Roberta Minola, Andrea Andrich, Francesco De Giorgi, Luciano Laffranchini, Giovanni Santachiara
 
DIMENSIONE: Lotto 1055 mq, Superficie di progetto 2485 mq
FOTOGRAFIE: Stefano Foscarin, Monica Naso, Bruna Biamino
GRAFICA: Diego Decortes, Monica Mazzucco
 
tag
centro storico  |  riuso  |  riuso  |  Torino